Il prossimo weekend, per la prima volta, Sanremo ospiterà un workshop al quale parteciperanno numerosi buyers interessati a rivendere la proposta outdoor del nostro Ponente al fine di creare flussi turistici di valore legati al mondo outdoor. Questo evento, il primo del genere che si svolge nella nostra Provincia, è stato finanziato dal Comune di Sanremo, dal Tavolo del Turismo del Comune di Sanremo, coordinato dallo staff di Sanremo Outdoor e Confesercenti, e vede CNA Imperia come soggetto attivo in questa iniziativa.

Sanremo Outdoor è un progetto al quale CNA ha aderito con entusiasmo, diventandone sponsor ed offrendo la propria collaborazione per la crescita di questa idea per alcuni motivi che ci illustra Luciano Vazzano, direttore di CNA Imperia: “Da sempre CNA è attenta alle eccellenze della Provincia di Imperia e vedere finalmente un progetto che vuole sviluppare turismo non solo sulla costa ma anche nell’entroterra dove questi presidi verranno valorizzati, non poteva non vederci come partner attivo” – dice Vazzano – “e in modo molto concreto, CNA Imperia porterà due operatori che proporranno ai tour operators presenti al workshop esperienze di percorsi da fare in mountain bike e di trekking oltre ad un viaggio nel mondo magico e profumato della lavanda, con l’obiettivo di suscitare interesse in chi vorrà vendere il nostro entroterra”.

Dopo l’esperienza fatta al TTG di Rimini, con la presentazione di percorsi turistici allo stand di CNA Nazionale e la presentazione di “Viegiu”, lo strumento informatico per gestire le richieste di incoming su destinazioni turistiche, l’interesse ed il coinvolgimento di CNA Imperia per il segmento turistico è in continua crescita. “Secondo stime Istat” – prosegue Vazzano – “il 68% della spesa di un turista durante il proprio soggiorno, finisce sul territorio in servizi, trasporti, shopping ed altro. Confidiamo che il progetto Sanremo Outdoor con il supporto di tutti i soggetti che vorranno essere parte attiva, possa portare ad aumentare in termini assoluti questi introiti, a tutto vantaggio di un territorio che abbonda di eccellenze agroalimentari che avranno, certamente, un ritorno”.

“Sfruttare strumenti messi a disposizione di guide, agenzie, strutture turistiche associate in modo del tutto gratuito come sta facendo Sanremo Outdoor, è per la nostra associazione, un’occasione per aiutare e stimolare operatori del settore ad inventare e proporsi in modo innovativo ed accattivante. In fondo si tratta di vivere un territorio di 70mila ettari per sviluppare occasioni di crescita” – conclude Vazzano.