In periodo di PNRR dove la digitalizzazione assume una importanza primaria a fronte di progetti, iniziano i rumors intorno ai vari settori produttivi e di intrattenimento dove uno dei pochi aspetti trasversali è la “transizione digitale”.

Credo che la sfida si giocherà nell’ascoltare richieste e nel proporre progetti semplici ma che funzionino, e non è scontato.

Un questo articolo, si parla di finanziamenti possibili (tanti) per la transizione digitale nel mondo di arte, musica e spettacolo.

Il MiC annuncia 155 milioni di euro per le industrie culturali: 125 per la transizione “digitale” e 30 per la transizione “verde”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.