Digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese”

Data apertura: 27 Aprile 2022
Data chiusura: 06 Maggio 2022
Beneficiari: imprese, liberi professionisti
Note: Procedura offline dal 20 aprile 2022

La Giunta regionale ha approvato con deliberazione del 23 marzo 2022, il bando Digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese” a favore delle micro piccole e medie imprese per migliorare il livello di digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese liguri e promuovere modelli innovativi di organizzazione del lavoro in conseguenza dell’emergenza COVID – 19.

La misura, che rientra nell’azione 3.1.1 del Por Fesr 2014-2020, sostiene interventi destinati a:

  • migliorare l’efficienza dell’impresa e l’organizzazione del lavoro
  • sviluppare soluzioni di e-commerce
  • fruire della connettività a banda ultralarga.

I destinatari sono le micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata (forma cooperativa o consortile) che esercitano un’attività economica di cui alla classificazione ATECO 2007, tra quelle indicate come ammesse nell’Allegato 1 al bando.

ELENCO CODICI ATECO AMMESSI

 

Il bando è retroattivo al 1 gennaio 2022.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto nella misura del 60% della spesa ammissibile. L’importo massimo del contributo concedibile non può superare 10.000 euro.

L’investimento ammissibile agevolabile non può essere inferiore a 5.000 euro.

Le risorse assegnate al bando sono pari a 1.000.000 euro.

Le domande possono essere presentate dal 27 aprile 2022 al 6 maggio 2022.

Le domande potranno essere inviate, redatte esclusivamente on line, accedendo al sistema “Bandi on line” dal sito internet www.filse.it. La procedura informatica sarà disponibile nella modalità off-line a far data dal 20 aprile 2022.

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

A. acquisto di hardware e dispositivi accessori;
B. prestazioni consulenziali e spese per l’introduzione o l’implementazione di innovazioni del sistema distributivo attraverso l’adozione di soluzioni tecnologiche e/o sistemi digitali (ad es.: soluzioni di digital/web marketing, siti internet, “e-business” e “e-commerce”, punto vendita digitale, ecc.).
C. acquisto (es. cessione della proprietà o dell’uso) di software, brevetti, licenze (es. licenze d’uso per piattaforme digitali, digital market, condivisione di documenti ecc.) e programmi informatici;
D. prestazioni consulenziali e servizi specialisti finalizzati a migliorare l’efficienza dell’impresa e l’organizzazione del lavoro.

I pagamenti dei titoli di spesa non possono essere regolati per contanti ovvero tramite permuta o compensazione, pena l’esclusione del relativo importo di agevolazione.

ATTENZIONE Gli investimenti dovranno essere conclusi e la rendicontazione finale di spesa dovrà essere prodotta entro sei mesi dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione. Tuttavia, qualora il suddetto termine dovesse scadere oltre il 31/03/2023, sarà comunque anticipato a tale data (la rendicontazione finale di spesa non potrà essere presentata oltre il 31/03/2023).

Filse effettuerà la verifica della regolarità contributiva dell’impresa (DURC) sia in fase di valutazione sia in fase di erogazione

 

Rivolgiti all’UFFICIO CREDITO CNA per un’analisi gratuita di fattibilità, per l’assistenza alla presentazione delle domande e per conoscere altre opportunità agevolative

Tel. 0184 500309  –   E-mail: credito@im.cna.it

 

CHE COSA OCCORRE PER PRESENTARE DOMANDA