PNRR – CREDITO D’IMPOSTA E CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO

 

Il Ministero del Turismo ha pubblicato lo scorso 23 dicembre un Avviso che riguarda le modalità applicative per l’erogazione di contributi e crediti d’imposta a favore delle imprese turistiche.
Gli incentivi sostengono i seguenti interventi:
a. Incremento dell’efficienza energetica;
b. Riqualificazione antisismica;
c. Eliminazione delle barriere architettoniche;
d. Manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia e installazione di manufatti leggeri e funzionali agli interventi a. b. c.;
e. Piscine termali per gli stabilimenti termali e acquisizione di attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento delle attività termali;
f. Digitalizzazione;
g. Acquisto di mobili e complementi d’arredo funzionali agli interventi a. b. c. d. e.
Gli interventi sono realizzati in Italia e il Progetto deve essere corredato da relazione tecnica ed elaborati grafici dello stato di fatto, intermedio e di progetto.
Gli interventi devono iniziare entro 6 mesi dalla pubblicazione dell’elenco dei beneficiari; concludersi entro 24 mesi dalla pubblicazione dei beneficiari ammessi.
Gli incentivi riconoscibili sono due:
  1. Credito d’imposta fino a 80% delle spese ammissibili sostenute per gli interventi realizzati dal 7/11/2021 al 31/12/2024, nonché quelli avviati dopo 1/02/2020 e non ancora conclusi, a condizione che le relative spese siano sostenute dal 7/11/2021
  2. Contributo a fondo perduto fino a 50% delle spese sostenute per gli interventi realizzati dal 7/11/2021 al 31/12/2024. L’importo massimo del contributo è di € 40.000,00 che può essere aumentato anche cumulativamente fino a:
    1. € 30.000,00 qualora l’intervento preveda una quota di spese per la digitalizzazione e l’innovazione delle strutture in chiave tecnologica ed energetica di almeno il 15% dell’importo totale dell’intervento;
    2. € 20.000,00 nei casi di imprenditoria femminile o giovanile (fino a 34 anni);
    3. € 10.000,00 se la sede si trova in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.
La domanda dovrà essere presentata in via telematica attraverso la piattaforma online le cui modalità di accesso saranno definite dal Ministero entro 60 giorni dall’Avviso. Le imprese, registrando il proprio profilo, presentano l’istanza entro i 30 giorni successivi all’apertura della piattaforma online.
ATTENZIONE – L’attribuzione degli incentivi avviene secondo ordine cronologico di presentazione delle domande, nel limite massimo di spesa di € 500 milioni. Nel caso di esaurimento delle risorse disponibili prima del raggiungimento dell’obiettivo del numero minimo di 3.500 imprese beneficiarie, gli incentivi saranno concessi alle prime 3.700 imprese e l’incentivo sarà ridotto in misura proporzionale.
Per informazioni, contatta l’UFFICIO CREDITO CNA ai seguenti recapiti

e-mail credito@im.cna.it
tel 0184-1916603

Testo integrale dell’avviso

SPESE AMMISSIBILI

SPESE AMMISSIBILI INTEGRAZIONE

LISTA DOCUMENTI DA PRESENTARE IN DOMANDA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.