Un milione di euro per il sostegno delle imprese artigiane con sede operativa nei Comuni dell’entroterra.
Il regolamento Artigiancassa unifica e semplifica i criteri di accesso al credito e snellisce le pratiche per ottenere liquidità in tempi certi e garanzie a favore delle imprese artigiane della Liguria. Il nuovo regolamento si applica alle domande di accesso al credito agevolato pervenute a partire dallo scorso 7 novembre 2016.
Sono previsti due tipi di agevolazione:

  • una destinata a tutte le imprese artigiane liguri che necessitano di un finanziamento bancario con un contributo in conto interessi e un contributo sulla garanzia del confidi oppure
  • una seconda con un contributo in conto interessi sul finanziamento, un contributo sulla garanzia del confidi e un contributo in conto capitale per le sole imprese artigiane dell’entroterraoppure che aderiscono al marchio Artigiani in Liguria.

Si tratta del terzo provvedimento direttamente finalizzato al sostegno e al rilancio delle imprese delle vallate interne. L’attenzione rivolta all’entroterra ha il preciso obiettivo di frenare lo spopolamento e rendere i comuni delle valli interne vivi e attrattivi.
L’agevolazione richiesta dalle imprese artigiane con sede operativa nell’entroterra oppure che aderiscono al marchio Artigiani in Liguria prevede contributi in conto capitale del 30% fino a un massimo di € 10.000 a impresa che si vanno ad aggiungere al contributo sugli interessi del finanziamento bancario e al contributo che abbatte il costo della garanzia del confidi.
I Comuni dell’entroterra interessati sono:

Airole Ceriana Montalto Ligure Ranzo
Apricale Cesio Montegrosso Pian Latte Rezzo
Aquila d’Arroscia Chiusanico Olivetta San Michele Rocchetta Nervina
Armo Chiusavecchia Perinaldo Seborga
Aurigo Civezza Pietrabruna Soldano
Baiardo Cosio d’Arroscia Pieve di Teco Terzorio
Borghetto d’Arroscia Diano Arentino Pigna Triora
Borgomaro Isolabona Pompeiana Vasia
Caravonica Lucinasco Pornassio Vessalico
Carpasio Mendatica Prelà Villa Faraldi
Castelvittorio Molini di Triora

Il rilancio del tessuto economico della Liguria passa dal commercio e dall’artigianato, settori che tramandano le eccellenze delle produzioni tipiche e che possono anche costituire un’interessante attrattiva turistica.

Per informazioni, contatta l’Ufficio Credito CNA:

Tel. 0184/500309 – e-mail credito@im.cna.it