SOGGETTI BENEFICIARImicro, piccole, medie e grandi imprese in forma singola o associata (forma cooperativa o consortile, non RTI). Gli investimenti devono riguardare unità locali in Regione Liguria.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI: progetti di innovazione finalizzati all’introduzione di prodotti, processi o servizi nuovi o migliorati rispetto a quelli precedentemente disponibili dal punto di vista tecnologico, produttivo e organizzativo, riguardanti le seguenti aree di Specializzazione Intelligente (vedere allegato A al bando):

  • Tecnologie del mare; 
  • Salute e scienze della vita; 
  • Sicurezza e qualità della vita nel territorio.

SPESE AMMISSIBILI (investimento minimo € 50.000 da realizzare in 12 mesi dalla concessione):

a) Per gli aiuti all’innovazione:

  • i costi per l’ottenimento, la convalida e la difesa di brevetti e altre attività immateriali;
  • i costi di personale altamente qualificato;
  • i costi per i servizi di consulenza e di supporto all’innovazione.

b) Per gli aiuti all’innovazione dei processi e dell’organizzazione:

  • spese di personale impiegato in attività di innovazione in possesso di adeguata qualificazione (ricercatori, tecnici e personale ausiliario, non amministrativi, commerciali e segreteria;
  • costi degli strumenti e delle attrezzature nella misura e per il periodo per il progetto;
  • costi della ricerca contrattuale, delle competenze e dei brevetti, acquisiti o ottenuti in licenza;
  • spese generali supplementari (massimo del 15% dei costi di personale) e altri costi di esercizio.

c) Per gli aiuti all’innovazione tecnologico-produttiva:

  • acquisizione di impianti produttivi, macchinari ed attrezzature, di nuova fabbricazione, correlati all’introduzione di innovazioni di prodotto e/o di processo e/o di servizio (non veicoli di trasporto di merci su strada per le imprese di trasporto di merci su strada per conto terzi);
  • acquisizione di brevetti, licenze, marchi, programmi informatici connessi al programma di innovazione.

AGEVOLAZIONE: si può scegliere tra:

  • contributo in regime “de minimis” (per le voci a) b) c) con retroattività fino al 12/02/2015 per le iniziative non ancora concluse e domande nella prima finestra di presentazione, fino al 1/01/2016 per la seconda finestra) oppure
  • contributo ai sensi del Reg (UE) n. 651/2014 (per le voci a) e b), senza retroattività delle spese),

entrambi sotto forma di contributo a fondo perduto del 50% della spesa ammissibilenel limite massimo di contributo concedibile di € 200.000 euro a impresa. L’investimento ammissibile agevolabile non può essere inferiore 50.000 euro.

Le domande di agevolazione devono essere redatte esclusivamente online accedendo al sistema bandi online (occorre firma digitale p7m e PEC) a decorrere:

  • 1° periodo: dal 12 al 29 aprile 2016
  • 2° periodo: dal 15 al 30 settembre 2016

Uffici CREDITO ai quali rivolgersi per un’analisi gratuita di fattibilità, per l’assistenza alla presentazione delle domande e per conoscere altre opportunità agevolative:

 

CNA IMPERIA

Tel. 0184 500309

E-mail: scapuzzi@im.cna.itcredito@im.cna.it

2016-bando-por-innovazione-contributi-CNA (1)