Sintesi dell’Avviso relativo al Patto per il lavoro nel Turismo

Con l’approvazione del “Patto del lavoro nel settore del Turismo” tra Regione Liguria e Parti Sociali si intende sostenere lo sviluppo del settore nel territorio regionale, in particolare attraverso l’estensione della durata della stagione turistica, nonché mediante l’incremento e la migliore qualificazione dei lavoratori coinvolti,  privilegiando forme di sostegno alle aziende che favoriscano l’instaurarsi di rapporti di lavoro a tempo indeterminato o comunque di rapporti di lavoro di carattere stagionale di durata pari o superiore agli otto mesi.

Azioni previste:

  • Concessione di Bonus Assunzionali
  • Supporto alle aziende per l’accesso agli Avvisi pubblici già disponibili per l’attivazione di azioni formative specifiche dedicate
  • Incentivi per l’attivazione di misure di sostegno al lavoro e al lavoratore tramite il ricorso alla contrattazione di secondo livello.

Sono beneficiarie dei Bonus Assunzionali del presente Avviso le imprese private del settore turistico (indentificate dai Codice ATECO riportati nella sottostante tabella A) costituite in forma di ditta individuale, micro, piccola, media e grande impresa che assumono lavoratori in qualità di dipendenti. Sono inoltre beneficiarie dei Bonus Assunzionali le cooperative o loro consorzi che assumono lavoratori in qualità di dipendenti.

 

Tabella A – Codice Ateco Aziende beneficiarie Bonus assunzionali

55.00 Alloggio
55.10.00 Alberghi
55.20.10 Villaggi turistici
55.20.20 Ostelli della gioventù
55.20.30 Rifugi di montagna
55.20.40 Colonie marine e montane
55.20.51  Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence
55.20.52 Attività di alloggio connesse alle aziende agricole
55.30.00 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte
55.90.10 Gestione di vagoni letto
55.90.20 Alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo alberghiero
93.29.20 Gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali

Il soggetto concedente ed erogatore degli incentivi è la società Finanziaria Ligure per lo Sviluppo Economico – FI.L.S.E. S.p.A. (FI.L.S.E

Possono presentare domanda le imprese che all’assumono lavoratori presso una unità operativa ubicata in Liguria, in qualità di dipendenti, o all’assunzione di soci lavoratori dipendenti di cooperative e loro consorzi.Le domande vengono presentate a FI.L.S.E. esclusivamente on line, , accedendo al sistema “Bandi on line” dal sito internet www.filse.it e devono essere complete di tutta la documentazione in formato elettronico.

Contratti ammessi all’incentivo

Sono ammissibili al Bonus Assunzionale i contratti posti in essere direttamente dall’azienda richiedente e i contratti di somministrazione a tempo determinato. Nello specifico, le tipologie contrattuali ammesse ai Bonus sono le seguenti:

  1. contratti di lavoro a tempo indeterminato, e, se part time, che prevedano un impegno orario di almeno 24 ore settimanali, a condizione che comportino incremento occupazionale netto;
  2. contratti di lavoro a tempo determinato, anche a scopo di somministrazione, di durata pari o superiore a otto mesi e, se part time, prevedano un impegno orario di almeno 24 ore settimanali.

L’incentivo potrà essere concesso anche a seguito di proroga di un contratto di lavoro inizialmente di durata inferiore alla durata minima di cui alla lettera b), purché la durata complessiva dei due contratti sia pari o superiore a otto mesi. L’incentivo potrà essere altresì concesso a seguito di trasformazione a tempo indeterminato di un contratto di lavoro a tempo determinato.

Nel caso di attivazione di contratti di somministrazione a tempo determinato: la domanda per ottenere il presente bonus dovrà essere presentata dall’impresa utilizzatrice.

Non sono invece ammesse agli incentivi le seguenti tipologie contrattuali:

  1. contratti di apprendistato;
  2. contratti di somministrazione a tempo indeterminato;
  3. contratti per il lavoro domestico, ripartito o accessorio;
  4. contratti parasubordinati, di lavoro autonomo e assimilati.

L’assunzione a tempo indeterminato come dipendente, o come socio lavoratore dipendente, deve comportare un incremento occupazionale netto nelle sedi operative presenti sul territorio della Regione Liguria.

Bonus assunzionale

Il Bonus Assunzionale ha un valore variabile in funzione della tipologia di contratto per il quale si richiede l’incentivo, secondo le modalità sintetizzate nella tabella di seguito riportata:

Tipologia contrattuale di occupazione Importo base
a) Socio Lavoratore Dipendente o Dipendente assunto con contratto a tempo indeterminato 6.000
b) Dipendente assunto con Contratto a tempo determinato o somministrazione di durata pari o superiore a 8 mesi 3.000

Nel caso in cui, in corso d’opera, un contratto a tempo determinato sia trasformato in uno a tempo indeterminato, all’impresa spetta la maggiorazione corrispondente al nuovo incentivo, a fronte della presentazione di un’apposita domanda.

In caso di lavoro a tempo parziale (comunque superiore a 24 ore settimanali), l’importo è ridotto per la percentuale rapportata all’orario a tempo pieno, come da CCNL di riferimento.

 

Premialità

Qualora l’impresa risulti iscritta al Registro dei Datori di Lavoro socialmente responsabili di cui all’articolo 15 della legge regionale 13 agosto 2007, n.30, o risulti autorizzata ad avvalersi di marchi di origine e qualità disciplinati e approvati dalla Regione Liguria, l’importo del Bonus Assunzionale, è incrementato del 10% al verificarsi di una o di entrambe le sopracitate casistiche.

L’importo del Bonus Assunzionale è altresì incrementato del 25% nel caso in cui l’impresa abbia stipulato accordi aziendali, ovvero territoriali o ancora, nei casi in cui nelle imprese non siano presenti le rappresentanze sindacali unitarie o aziendali, con le organizzazioni sindacali aderenti alle associazioni nazionali comparativamente più rappresentative, finalizzati a concordare una migliore organizzazione e gestione del lavoro.

L’importo del Bonus Assunzionale riferito al singolo lavoratore assunto qualora sia persona disabile, di cui all’art.1 della legge 68/1999 assunta oltre l’obbligo previsto ai sensi della Legge 68/1999, calcolato come previsto al paragrafo 7), è altresì incrementato del 25%.

L’importo del Bonus Assunzionale riferito al singolo lavoratore assunto qualora sia persona inserita dal Comune in un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà, in attuazione del decreto legislativo 15 settembre 2017, n.147 recante “disposizioni per l’introduzione di una misura nazionale di contrasto alla povertà”, calcolato come previsto al paragrafo 7), è altresì incrementato del 10%.

Regime De Minimis

I Bonus Assunzionali sono erogati in conformità con la normativa relativa agli aiuti concessi in Regime de minimis di cui al Regolamento (UE) n. 1407 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea pubblicato sulla GUUE L 352 del 24 dicembre 2013.

Cumulabilità

I Bonus Assunzionali previsti dal presente documento non sono cumulabili con altri aiuti aventi le medesime finalità ed i medesimi destinatari e, in particolare, con quelli oggetto di programmazione della Regione Liguria o con quelli finanziati o cofinanziati con risorse provenienti dall’Unione Europea.