Concessione di prestiti rimborsabili per il sostegno finanziario del Circolante a favore di micro, piccole e medie imprese esercenti commercio ambulante per fronteggiare la situazione economica connessa all’emergenza Covid-19

Data apertura: 25 Gennaio 2021

A seguito della L.R. 32/2020 che ha previsto che “per i prestiti agevolati concessi dalla Regione alle imprese a valere su risorse del bilancio regionale e finalizzate al superamento della crisi del sistema economico derivante dagli effetti della pandemia da COVID-19, in via eccezionale, non sono richieste forme di garanzia” si provvede a riaprire, opportunamente modificato l’Avviso destinato all’attivazione di un fondo rotativo per la concessione di agevolazioni nella forma di prestiti rimborsabili a fronte di piani di intervento a sostegno del capitale circolante a favore di MPMI esercenti commercio ambulante a fronte di “Interventi volti al superamento dell’Emergenza Covid-19”.

Beneficiari: Sono legittimate a richiedere i finanziamenti le micro piccole e medie imprese in forma singola esercenti commercio ambulante su aree pubbliche, rientranti nel campo di applicazione del regolamento (UE) 1407/2013, iscritte al Registro delle Imprese, che, al momento della presentazione della domanda, esercitano ESCLUSIVAMENTE le attività di cui all’articolo 27 comma 1 lettera a) della Legge regionale 2 gennaio 2007 n. 1 e ss.mm.ii ed aventi posteggi in concessione così come previsto dall’art. 28 comma 1 lettera a) della Legge regionale 2 gennaio 2007 n. 1 e ss.mm.ii.

Proroghe: fino ad esaurimento risorse

Il Piano di interventi ammissibile ed il finanziamento concedibile, pari al 100% dell’intervento stesso, non potranno essere inferiori ad Euro 5.000,00 e superiori ad Euro 35.000,00.

Sono ammissibili spese per il circolante da sostenere dall’impresa per l’esercizio della propria attività (a titolo esemplificativo, ma non esaustivo: debiti verso fornitori di merci e servizi, retribuzione dipendenti, utenze etc.). Per il pagamento delle spese ammesse ad agevolazione e per l’accreditamento del finanziamento concesso dovrà obbligatoriamente essere utilizzato un unico conto corrente bancario o postale intestato all’impresa beneficiaria, utilizzato, anche in via non esclusiva.

L’ammortamento del finanziamento avrà una durata di 10 semestri che decorreranno dalla scadenza del periodo di pre-ammortamento (pari a 2 semestri).

Al finanziamento si applica un tasso fisso nominale annuo pari allo 0,75%.

La domanda dovrà essere inoltrata utilizzando la piattaforma bandionLine, a decorrere dal giorno 25 gennaio 2021 fino ad esaurimento fondi.

Per ulteriori informazioni, contatta subito l’Ufficio Credito CNA scrivendo a credito@im.cna.it oppure telefonando a 0184 500309