Si è tenuto lo scorso Martedì 2 agosto alle ore 18.30 al Casinò di Sanremo l’inaugurazione della mostra “Il ritorno del sole d’Oro di Clizia”, dedicata a Mario Giani, in arte Clizia. Scultore e pittore nato a Torino nel 1923, nel ‘58 si è trasferito tra le rovine di Bussana Vecchia, piccolo gioiello nel primo entroterra sanremese, all’epoca disabitata e nel 1960 ha fondato la Colonia Internazionale Artisti di Bussana Vecchia, che ha accolto negli anni artisti di tutto il mondo.

    CNA, che sostiene il valore dell’artigianato artistico, promosso e riconosciuto dall’Associazione, ha accolto molto favorevolmente l’invito a partecipare all’iniziativa in qualità di patrocinatore: Clizia rappresenta infatti un fondamentale pezzo di storia nell’arte sanremese, che trova riscontro nelle immagini dell’archivio storico di Alfredo Moreschi. Hanno partecipato alla tavola rotonda in qualità di relatori e testimoni, la Presidente Provinciale CNA, Sarah Pissarello e lo storico fotografo Alfredo Moreschi, insieme con gli interventi di Tilde Giani Gallino, sorella dell’artista nonché nota psicologa ed accademica, per il Comune di Sanremo dell’Assessore alla Cultura Daniela Cassini ed il Consigliere Olmo Romeo, del Direttore del Museo Clizia, Diego Bionda e dell’architetto e studioso Alfredo Cammara. Ha affidato ad una lettera il suo saluto l’Assessore alla Cultura del Comune di Chivasso, Giulia Mazzoli.

    Al termine della conferenza, si è tenuto un momento conviviale dedicato alle eccellenze del territorio: è con orgoglio che CNA ha promosso ed offerto in degustazione i prodotti del Biscottificio Gibelli di Vallecrosia e quelli del Panifico Rizzo e della Cantina Calvini di Sanremo, eccellenze enogastronomiche locali, che ogni giorno veicolano la saggezza e la cultura del territorio.

    Da tre generazioni, il Biscottificio Gibelli produce specialità dolciarie liguri, seguendo le ricette tramandate nel rispetto della tradizione e  genuinità. La pasticceria ligure ha un’antica tradizione, fondata sulla bontà degli ingredienti, la freschezza, il gusto, la qualità. E si parla di prodotti di qualità in senso “artigiano”, tra cui ricordiamo il pandolce, le paste di mandorle all’arancio, i biscotti all’olio di oliva, i rundi, le gallette del marinaio al sesamo, tutti baluardi della tradizione dolciaria del ponente imperiese.

    Il Panificio Rizzo, da generazioni realtà della panificazione nella frazione di Poggio di Sanremo, ha presentato la tipica “sardenaira”, immancabile al tavolo delle tipicità del gusto e della tradizione: la ricetta tipica sanremasca, uno dei baluardi della gastronomia locale, ha conquistato infatti il prestigioso riconoscimento di tutela De.Co. (Denominazione comunale di origine), un marchio che ne protegge la qualità e la trasparenza del processo produttivo.

    Calvini, eccellenza locale nel campo della vinificazione, da sempre legata alle attività della terra con una dinastia che appartiene alla Valle Armea e le cui origini si ricercano proprio a Bussana, ha proposto in degustazione il Vermentino Spumeggiante Prise de Mousse, vino spumante di qualità ad Indicazione Geografica (Terrazze dell’Imperiese) ottenuto dal vitigno Vermentino.

    L’obiettivo della partecipazione di CNA all’importante evento è stato quello di promuovere e sostenere quelle professionalità artigiane che hanno in comune il “saper creare” e “saper produrre” l’oggetto artistico, ma non solo. L’attenzione è stata, infatti, puntata anche sul “valore artistico” dell’artigianato in genere, il talento di tutti quegli artigiani che, con la loro unicità e professionalità, sono ogni giorno artisti nel proprio settore.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi