A fine luglio, l’Antitrust ha condannato alcune case costruttrici alla sanzione più alta mai stabilita nella storia dell’Unione Europea (tre miliardi di euro). Multa che è stata decisa per punire comportamenti illeciti portati avanti dai costruttori coinvolti in un periodo che va dal 1997 al 2011: quattordici anni di aumenti concordati dei prezzi e di introduzione della tecnologie anti-inquinamento.

CNA Fita, per tutelare i diritti delle proprie aziende associate,  ha deciso di promuovere un’azione legale risarcitoria alla quale gli associati CNA potranno aderire GRATUITAMENTE.

Chi può chiedere il risarcimento?

Tutti gli autotrasportatori che hanno acquistato autocarri, anche usati, preso in leasing o noleggiato a lungo termine camion di medie (da 6 a 16 tonnellate) /o grandi dimensioni (oltre 16 tonnellate) delle marche sanzionate (DAF, Daimler/Mercedes-Benz, Iveco, MAN/Volkswagen, Volvo/Renault e Scania) immatricolate dal 1997 al 2011.

Queste potranno richiedere gratuitamente un risarcimento danni per il sovrapprezzo dei mezzi determinato dal cartello dei costruttori, stimato tra il 10% e il 20%. Nella liquidazione del danno si dovrà tener conto anche di interessi e rivalutazione monetaria a partire dal momento dell’acquisto.

Di tutto questo si parlerà in un incontro specifico

Venerdì 30 settembre 2016 ore 18.30

CNA LIGURIA
Genova, Via San Vincenzo 2

L’incontro avrà l’obiettivo di fornire precisazioni e chiarimenti sui tempi, sulle modalità di adesione e sui documenti necessari per partecipare alla class action.

Interverrà l’Avv. Scoccini, consulente di A.L.I. Antitrust Litigation Investment.

L’incontro è gratuito e aperto a tutti gli interessati.

Invitiamo a contattarci telefonicamente per avere ulteriori informazioni:

CNA IMPERIA – Via Asquasciati, 12 –  SANREMO

tel. 0184 – 500.309 – fax  0184 – 530.758 – e-mail sindacale@im.cna.it

 

SCARICA QUI LA SCHEDA DI ADESIONE