La Giunta Regionale ha approvato con deliberazione del 28 ottobre 2016 il bando “AIUTI PER INVESTIMENTI IN MACCHINARI, IMPIANTI E BENI INTANGIBILI E ACCOMPAGNAMENTO DEI PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E RISTRUTTURAZIONE AZIENDALE” nell’ambito dell’azione 3.1.1, Asse 3 – Competitività delle imprese, del Po Fesr Liguria 2014-2020. Le risorse assegnate al bando sono pari a 40.000.000 di euro.

Il bando sostiene la ripresa degli investimenti produttivi anche di tipo espansivo, connessi ai percorsi di consolidamento e diversificazione, al fine di conseguire un potenziamento della base produttiva regionale, il suo sviluppo tecnologico, la sua competitività e l’occupazione in generale.

DESTINATARI

Le micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata (forma cooperativa o consortile) che esercitano un’attività economica tra quelle individuate in coerenza con la S3 regionale.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Non possono essere inferiore a:

  • 25.000 euro per le micro e piccole imprese
  • 50.000 euro per le medie imprese

Sono considerati ammissibili gli investimenti in attivi materiali e/o immateriali diretti a:

  1. la realizzazione di nuove unità produttive;
  2. l’ampliamento di un’unità produttiva esistente;
  3. la diversificazione della produzione di un’unità produttiva esistente mediante prodotti nuovi aggiuntivi o la trasformazione radicale del processo produttivo di un’unità produttiva esistente.

Gli investimenti ammessi ad agevolazione devono essere realizzati nell’ambito di strutture operative dell’impresa ubicate nel territorio della Regione Liguria e devono essere conclusi entro 12 mesi dal ricevimento del provvedimento di concessione.

AGEVOLAZIONE:

Si può scegliere tra:

  • contributo in regime “de minimis” con retroattività fino al 1/01/2016 per le iniziative non ancora concluse oppure
  • contributo ai sensi del Reg (UE) n. 651/2014 senza retroattività delle spese

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto nella misura del:

  • 30% della spesa ammissibile per le micro imprese, ai sensi del Reg. (UE) n.1407/2013
  • 20% della spesa ammissibile per le piccole imprese, alternativamente, su richiesta del proponente, ai sensi del Reg. (UE) n.1407/2013 o del Reg. (UE) n. 651/2014
  • 10% della spesa ammissibile per le medie imprese, alternativamente, su richiesta del proponente, ai sensi del Reg. (UE) n.1407/2013 o del Reg. (UE) n. 651/2014

L’importo massimo del contributo concedibile non può superare i 200.000 euro.

Le domande di ammissione all’agevolazione devono essere redatte esclusivamente online accedendo al sistema BANDI ON LINE dal 5 dicembre 2016 al 15 dicembre 2016.

Rivolgiti agli UFFICI CREDITO CNA per un’analisi gratuita di fattibilità, per l’assistenza alla presentazione delle domande e per conoscere altre opportunità agevolative:

 Tel. 0184 500309

E-mail: scapuzzi@im.cna.it, credito@im.cna.it

BANDO POR 3.1.1

ELENCO DOCUMENTI PER LA RICHIESTA

CATEGORIE AMMESSE AL BANDO