Il Decreto Crescita, convertito nella legge 28 giugno 2019, n. 58, reintroduce la denuncia fiscale per la vendita di alcolici a carico di alcune attività produttive che dal 2017 ne erano state esentate.

La legge annuale per il mercato e la concorrenza (124/17) aveva infatti escluso l’adempimento, in un’ottica di semplificazione, per gli esercizi pubblici, di intrattenimento pubblico, gli esercizi ricettivi, i rifugi alpini, le mense aziendali e gli spacci annessi ai circoli privati.

L’agenzia delle Dogane aveva successivamente chiarito che l’esonero riguardava tutte le situazioni di vendita dei prodotti alcolici al consumatore finale, a prescindere dalla modalità di commercializzazione, incluse quindi anche le attività temporanee di vendita all’interno di sagre, fiere, mostre (Nota RU 113015 del 9 ottobre 2017 dell’Agenzia delle Dogane).

L’obbligo di denuncia all’Agenzia doganale e di licenza fiscale rimaneva invece in capo a coloro che vendono all’ingrosso o che gestiscono i depositi.

L’obbligo di denuncia fiscale è dunque reintrodotto per tutte le attività che usufruivano dell’esonero a decorrere dal 30 giugno 2019, data di entrata in vigore della Legge.

GU Serie Generale n.151 del 29-06-2019 – Suppl. Ordinario n. 26

Segnaliamo la Direttiva della Agenzia delle Dogane, molto utile per quanto concerne la “retroattività” della disposizione che reintroduce l’obbligo della licenza UTIF (denuncia fiscale per la vendita dei prodotti alcolici).

La Direttiva specifica che:

  • gli esercizi che hanno presentato la denuncia di inizio attività in data anteriore al 29/08/2017 NON DEVONO FARE NULLA purché a suo tempo abbiano presentato l’apposita richiesta di rilascio di licenza;
  • gli esercizi avviati a partire dal 30/06/2019 sono già in regola, purché abbiano presentato apposita istanza di ottenimento della licenza (l’istanza in taluni casi può essere stata presentata nell’ambito della procedura di comunicazione di avvio attività tramite il SUAP).
  • gli esercizi che hanno avviato (per nuova apertura o subingresso) l’attività dal 29/08/2017 al 30/06/2019, devono provvedere alla richiesta di nuova licenza entro il 31/12/2019.

Direttiva_n._131411-RU