Dopo il D.P.C.M. 22 marzo 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, cambia anche il modulo di autocertificazione per gli spostamenti.

Sono infatti state riviste in modo restrittivo le motivazioni che legittimano gli spostamenti dalla propria abitazione e pertanto è stato necessario aggiornare l’autocertificazione.

Ci si può quindi muovere soltanto per i seguenti motivi:

  • comprovate esigenze lavorative,
  • esigenze di assoluta urgenza,
  • situazioni di necessità e motivi di salute.

Il nuovo D.P.C.M. abolisce la previsione, contenuta, nell’art. 1, comma 1, lett. a) del D.P.C.M. 8 marzo 2020, che assicurava il rientro nel luogo di domicilio, abitazione o residenza. Tale rientro è consentito solo nel caso in cui lo spostamento all’esterno è connesso ai motivi sopra elencati.

Questo elemento è stato inserito in news. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.